Fiamma Dinelli

Fiamma Dinelli Fiamma Dinelli nasce, vive e lavora a Roma.
Si laurea presso la Facoltà di Architettura di Roma “La Sapienza”, frequentando per quattro anni la scuola di pittura di Lea Reviglio Andreis.

Per dieci anni collabora con gli architetti Valter Bordini, Carlo Chiarini e Marcello Vittorini, successivamente apre con Valter Bordini uno studio di architettura, dove si dedicata alla progettazione di opere di grandi dimensioni, sia pubbliche che private.

Fra le realizzazioni più importanti: l'Ospedale Regionale dell'Aquila, l'edificio polifunzionale Garda a Spinaceto e il Centro Elaborazione Dati della BNA a Casal Dei Pazzi a Roma, vari edifici alti per abitazioni a Roma e numerosi concorsi.

Dal 1985 al 1995 con Valter Bordini progetta e dirige con grande impegno e passione la ricostruzione integrale in una diversa località del paese di Irpino di Conza della Campania, totalmente distrutto nella sua sede originaria dal sisma del 1981.

Parallelamente all'attività di architettura, si dedica alle arti visive. Elaborando immagini frammentate, attraverso un linguaggio che si estende alle tecniche miste, fra cui, acrilico, collage e spruzzo. In quegli anni plasmerà quello che poi diventerà il suo personale approccio formale all’arte.

La grande passione per il viaggio la porta a fondare nel 1999 “Vagabondo” un sito web, una piazza virtuale dove le persone che amano viaggiare e vedono il viaggio come esperienza di vita e strumento di conoscenza più che come turismo, possono incontrarsi, scambiare idee e suggerimenti, raccontare e raccontarsi trovando risorse selezionate in uno spazio virtuale.

Nel 2007 scopre le potenzialità che possono offrire la fotografia digitale e l'elaborazione delle immagini al computer, estendendo così verso nuovi orizzonti, la sua poetica artistica.

Nel 2008, partecipa alla mostra bi personale con l’artista Laura D'Andrea Petrantoni dal titolo “La forma del colore – il colore della materia”, negli spazi della libreria-galleria èstile, Roma.
Nel 2009 tiene una mostra personale dal titolo “Astrazioni progressive” negli spazi della libreria-galleria èstile, Roma.
All'inizio del 2011 viene invitata a partecipare con varie opere, alla mostra-eventi internazionali “Jazz-art”, Pittura, Scultura e Musica Jazz, tenutasi presso l’Accademia di Romania, Roma.

Nel novembre 2011 tiene una mostra personale nella Facoltà di Architettura di Roma – Università La Sapienza, in via Ripetta 118, curata da Rosetta Gozzini. Il relativo catalogo edito da Gangemi editore ìl catalogo viene presentato il 22 novembre nei locali dell'editore in Via Giulia 142.

Negli anni seguenti partecipa, invitata, a varie mostre collettive; nella primavera 2014 tiene un'ampia personale presso il Mediamuseum di Pescara.